…avete avuto anche voi l’impressione che sia successo qualcosa?

Nel caso non fosse chiaro, mi riferisco a un certo annuncio arrivato ieri mattina da Ginevra. Chi, come me, si fosse perso il webcast in diretta può recuperare il video dei due seminari di CMS e Atlas (nell’ordine) sul sito del CERN o su youtube.

Alcuni particolari (non particolarmente originali) che mi hanno colpito nell’intera faccenda:

  • le foto dei tizi che hanno passato la notte accampati davanti all’auditorium del CERN, pur di conquistarsi uno dei pochi posti non riservati;
  • l’evidente emozione dei due speaker (soprattutto Incandela, che parlava per primo), consci di presentare un risultato di portata storica;
  • l’applauso liberatorio della platea all’apparire della famigerata scritta \(5\sigma\), che tradizionalmente rappresenta lo standard statistico necessario per poter affermare di aver osservato una nuova particella;
  • le scelte idiosincratiche (per usare un eufemismo) di Fabiola Gianotti nell’aspetto grafico delle sue slide;
  • la commozione di Peter Higgs al termine del seminario di CMS, e le sue parole al termine di quello di Atlas («è davvero incredibile che sia accaduto nell’arco della mia vita»).

Per tutti i dettagli tecnici, vi rimando al blog di uno del ramo.

Aggiornamento (7/7): per chi vuole capire un po’ meglio cosa diavolo è questo «meccanismo di Higgs» (meglio noto come rottura spontanea di simmetria) e non si fa impaurire da un po’ di formule, consiglio un articolo in due parti (prima e seconda) tratto dall’ottimo plus magazine, rivista online che è entrata a far parte ormai in pianta stabile dei miei newsfeed quotidiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *